Navigazione veloce

Indirizzo Turismo

Turismo

L’istituto tecnico economico-indirizzo turismo ha l’intento di formare una figura professionale con competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale e dei sistemi aziendali. Forma inoltre una figura specializzata nella comunicazione, attraverso lo studio delle lingue straniere in riferimento alle realtà turistiche e alle relazioni sociali e nella valorizzazione del territorio, attraverso lo studio delle risorse culturali, naturali e artistiche e delle tecniche di marketing territoriale. Il diplomato dell’Istituto Tecnico Turistico opera, con ruoli di responsabilità, nei settori della produzione, della promozione e commercializzazione dei servizi turistici in Italia e all’estero e nei settori legati all’import-export.

Profilo professionale in uscita

Il diplomato è in grado di:
  • gestire i servizi turistici valorizzando i beni artistici, culturali, artigianali ed enogastronomici
  • collaborare con Enti pubblici e soggetti privati per definire progetti di miglioramento e promozione turistica di un territorio
  • utilizzare strumenti informatici e programmi gestionali per proporre nuovi servizi turistici
  • usare tecniche di comunicazione multimediale per promuovere il turismo
  • riconoscere le tendenze dei mercati locali e nazionali per capire come questi influenzano il turismo
  • conoscere i fenomeni sociali ed economici dell’impresa
A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato nell’indirizzo Turismo consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:
  • riconoscere e interpretare le tendenze dei mercati locali, nazionali, globali anche per coglierne le ripercussioni nel contesto turistico, i macrofenomeni socio-economici globali in termini generali e specifici dell’impresa turistica, i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto tra epoche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali diverse
  • individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica, fiscale con particolare riferimento a quella del settore turistico
  • interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi di gestione e flussi informativi
  • riconoscere le peculiarità organizzative delle imprese turistiche e contribuire a cercare soluzioni funzionali alle diverse tipologie
  • gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con l’ausilio di programmi di contabilità integrata specifici per le aziende del settore Turistico
  • analizzare l’immagine del territorio sia per riconoscere la specificità del suo patrimonio culturale che per individuare strategie di sviluppo del turismo integrato e sostenibile
  • contribuire a realizzare piani di marketing con riferimento a specifiche tipologie di imprese o prodotti turistici
  • progettare, documentare e presentare servizi e prodotti
  • individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione del personale dell’impresa turistica
  • utilizzare il sistema delle comunicazioni e delle relazioni delle imprese
Ambiti lavorativi specifici:
  • impiego presso agenzie di viaggio, OLTA (on line travel agency), tour operator
  • impiego presso agenzie di marketing, web marketing e di pubblicità
  • impiego presso strutture ricettive
  • impiego presso imprese di comunicazione
  • impiego presso imprese per l’organizzazione e la gestione di eventi
  • impiego presso enti territoriali ed enti turistici pubblici quali le Agenzie di accoglienza e di promozione turistica locale e le aziende autonome di soggiorno e turismo
  • iscrizione a corsi post-diploma Lavoro autonomo:
    • professioni turistiche disciplinate dalla normativa regionale (con esame abilitante) quali Guida turistica, Accompagnatore turistico, Animatore turistico, Direttore tecnico di agenzia di viaggi
    • professioni turistiche emergenti quali Manager della destinazione turistica, Progettista e gestore di eventi, Travel designer, Travel organizer, Heritage promoter e figure professionali del Turismo
Sbocchi formativi: Il diplomato può iscriversi a qualsiasi facoltà universitaria, in particolare alle facoltà dell’area linguistica, psicologica, economica, turistica, dei beni culturali o corsi post-diploma come l’ITS per il turismo. La specificità della preparazione acquisita trova la sua più naturale prosecuzione nei seguenti corsi di laurea:
  • Lingue Moderne,
  • Conservazione e gestione dei beni e delle attività culturali,
  • Progettazione e Gestione del turismo culturale,
  • Storia e tutela dei beni artistici e musicali,
  • Sviluppo interculturale dei sistemi turistici,
  • Tecnologie per la conservazione e il restauro,
  • Scienze del Turismo,
  • Management del Turismo, dello Sport e degli eventi
  • Lingue e culture del turismo e il commercio internazionale.
Quadro orario
DISCIPLINE 32  Ore settimanali
1° biennio 2° biennio 5° anno
1^ 2^ 3^ 4^ 5^
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Storia 2 2 2 2 2
Matematica 4 4 3 3 3
Diritto ed economia 2 2
Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia) 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Scienze integrate (Fisica) 2
Scienze integrate (Chimica) 2
Geografia 3 3
Informatica 2 2
Seconda lingua comunitaria 3 3 3 3 3
Terza lingua straniera 3 3 3
Discipline turistiche e aziendali 4 4 4
Economia aziendale 2 2
Geografia turistica 2 2 2
Diritto e legislazione turistica 3 3 3
Arte e territorio 2 2 2