Navigazione veloce

Incontro vittime innocenti delle mafie

Secondo tappa nel percorso di avvicinamento alla Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie per le classi 4° SA e 5° AA dell’Istituto Leonardo da Vinci. Il 20 gennaio a scuola è stato ospite Rocco Mangiardi, imprenditore di Lamezia Terme che si è opposto agli estorsori di un clan della ‘ndrangheta e che ha sporto denuncia. L’incontro con un testimone di giustizia – Rocco Mangiardi vive sotto scorta da quando ha confermato le accuse in sede processuale – ha permesso agli studenti di maturare una consapevolezza maggiore sulle responsabilità che tutti hanno nel vivere in modo responsabile il loro ruolo di cittadini. Ragazze e ragazzi hanno potuto conoscere la forza di un testimone che ha scelto da che parte stare e che sprona tutti a farsi carico della propria responsabilità.

Nel precedente incontro, le classi, guidate da Roberto Fasoli, referente nazionale di Avviso Pubblico e da alcuni testimoni di Libera, hanno conosciuto le principali forme di aggregazione mafiosa e le peculiarità del radicamento mafioso nella nostra regione. 

  Nella foto: Rocco Mangiardi, al centro, con la DS Alessandra Garrì e Roberto Fasoli, tra le studentesse e gli studenti delle classi 4° SA e 5° AA (volti offuscati)Screenshot_20200127-095841_Instagram-2
  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.